“Noi veri Civici dal 2005, con gli stessi valori”

“Noi veri Civici dal 2005, con gli stessi valori”

Rovereto deve ripartire dalla Bellezza

I “Civici con Francesco Valduga” – la forza politica più consistente nella maggioranza del Sindaco Valduga nella consiliatura uscente – rappresentano la continuità con il movimento civico presente sulla scena politica roveretana dal 2005.
Mettiamo in primo piano la valorizzazione del pensiero e delle competenze dei singoli componenti, in opposizione ai rigidi schemi di una “certa politica”, con la capacità di adeguarci e rigenerarci nel tempo, e coniugando contemporaneamente la continuità dell’azione politica e la stabilità dei valori civici. Gli stessi valori che hanno fatto grande il Trentino: il popolarismo, l’autonomia, la laicità.

Per questi motivi abbiamo iniziato un percorso di confronto con altre forze politiche alla ricerca di un metodo nuovo di fare politica, arrivando ad abbracciare convintamente l’idea della coalizione che oggi si presenta a sostegno di Valduga.
In Lista proponiamo candidati giovani, entusiasti e pronti ad intraprendere un’esperienza politica fatta di atti concreti e valori che si antepongono al populismo ed al sovranismo.
Altro segno di apertura da parte dei “Civici con Valduga” è stato il dialogo con Azione e Italia Viva, partiti il cui manifesto politico non si discosta molto da quello del nostro movimento, con l’inserimento in Lista di donne e uomini da loro proposti, che hanno dato ulteriore slancio ad un gruppo unito a sostegno del Sindaco Francesco Valduga e al suo programma amministrativo, che sottoscriviamo in toto, all’interno del quale cercheremo di sviluppare punti caratterizzanti della nostra Lista:

  1. Rovereto riparte dalla Bellezza: da una “Città Europea” aperta al dialogo internazionale e sempre più attrattiva, inclusiva, innovativa, sicura ed eco-sostenibile.
  2. Rovereto città della cultura urbana, del turismo territoriale, dell’impresa green e della filiera corta per un innovativo commercio locale;
  3. Rovereto città con vocazione storica legata alla formazione e all’impresa. Da scuole primarie e secondarie fino ad Università e ricerca applicata: una città creativa attenta a costruire il futuro;
  4. Rovereto “che ascolta”: attenta ai nuovi talenti, all’universo femminile, all’età argento ed alle fasce più deboli della società attraverso solidarietà, integrazione, semplificazione e sostegno all’associazionismo;
  5. Rovereto città sempre più facile ed accessibile, con una qualità urbana fatta di spazi condivisi per la mobilità e luoghi da riscoprire per nuove forme di socialità e aggregazione.
Dal quotidiano “L’Adige”, 2 settembre 2020
I 32 volti della lista “Civici con Francesco Valduga”, dal quotidiano “L’Adige” del 2 settembre 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.